Con l’arrivo della bella stagione, trascorrere del tempo all’aria aperta, sotto cieli stellati, diventa un sogno ed una necessità per tutti.

Una buona illuminazione degli spazi esterni gioca, così, un ruolo fondamentale per aumentare la sicurezza, migliorare l’estetica ed evitare il problema dell’inquinamento luminoso.

Progettare in modo adeguato l’illuminazione del giardino è essenziale per valorizzarne l’aspetto ed arricchire  momenti di convivialità con stile ed eleganza, combinando funzionalità e scenografia.

L’illuminazione efficiente è utile per rendere vivibile e sicuro uno spazio nelle ore notturne.

E’ importante illuminare la porta d’ingresso, i viottoli, la piscina, e, in generale, tutte le zone vissute del giardino, affinché siano ben visibili. Inoltre, ogni area necessita di luci ad intensità diversa.

08 Villa 028

Negli ultimi anni, per l’illuminazione di tipo funzionale,  si stanno privilegiando le installazioni con tecnologia LED, che offrono una soluzione ideale per valorizzare gli spazi con consumi energetici contenuti.

Evidenziare elementi come alberi o fontane, attraverso giochi di luci ed ombre che regalano suggestive atmosfere, spetta all’illuminazione scenografica ottenuta da elementi di arredo luminosi, da lampade a luce soffusa e diffusa, mai abbagliante.

Img 20160722 174342 1

 Img 9378

 

Per illuminare gli spazi esterni si possono scegliere diversi e svariati supporti: segnapassi, colonnine, faretti a picchetto, applique, lampade da tavolo cordless, scegliendo ogni elemento tra molteplici forme, colori e materiali.

Oltre l’estetica, bisogna considerare sempre altri aspetti fondamentali validi per tutti i tipi di illuminazione outdoor, l’inquinamento luminoso e il risparmio energetico.

Le leggi regionali regolano il primo aspetto vietando in generale flussi luminosi con componenti che superano i 90° che devono essere dotati di sistemi di schermatura (cut-off) ed essere correttamente installati.

Per ovviare al secondo aspetto, il risparmio energetico, oltre che ad utilizzare apparecchi in grado di resistere all’umidità, agli agenti atmosferici e agli sbalzi  termici, si potrebbe optare per lampade a Led classiche o meglio dimmerabili (con regolatore di’intensità), che consentono di unire i consumi ridotti garantiti da entrambe le tecnologie.

 1130207 Flat Segnapasso Bis

Ultimo tocco finale nella scelta delle luci outdoor è il colore: quale tono scegliere?

Esistono essenzialmente tre toni di luce, il bianco freddo (5400-6500°K), il naturale (4000°K) ed il bianco caldo (<3300°K), e diverse intensità.

Si possono progettare giardini in cui le tonalità vengono mixate, ma sempre più spesso si preferisce un’illuminazione naturale che si abbina sia ad un design moderno che tradizionale.

In giardino, l’utilizzo di una lampada a Led, a luce naturale e con dimmer, dona un impareggiabile confort ambientale, consentendo di creare singolari atmosfere ed effetti luminosi.

Il dimmer permette di avere, infatti, con la stessa lampada, tanto una luce soffusa ideale per i momenti di relax o di intimità, quanto una luce più intensa, per una cena con gli amici o per lavorare serenamente all’aperto.

 

Categorie :